Buongiorno!
Sono le ore 08:48
di Sabato 21 Ottobre 2017





Reactie in urma aparitiei in presa a articolului publicat de A. Radiu

Reactie in urma aparitiei in presa a articolului publicat de A. Radiu

Comunicato stampa


 

L'associazione FRATIA, pur avendo partecipato ai lavori del forum di Milano, non è stata una degli organizzatori. Il fatto che una parte dei partecipanti abbiano considerato i lavori un fallimento, è un parere personale, che però noi condividiamo in larga misura.

Per quanto riguarda il cosiddetto “rapimento” dei rappresentanti della Famiglia Reale, possiamo affermare che il nostro invito fosse stato annunciato – era infatti un invito ufficiale espressamente rivolto alla principessa Margareta ed al principe Radu, mandato con largo anticipo ed accettato di buon grado - la notizia della visita a Torino è stata diffusa dalla nostra associazione, tant’è che hanno partecipato numerose altre associazioni rumene e della Repubblica Moldava, senza contare poi l’interessamento dei media ( vedi torinowebstiri- 22.05.2009 )

La visita dei rappresentanti della Famiglia Reale non è consistita soltanto nell’incontro con l'associazione FRATIA, ma ha anche incluso la partecipazione alle messe ufficiali delle chiese rumene di Torino, l'invito da parte della comunità rumena di Vercelli , del prefetto provinciale e del rappresentante del Comune. Sottolineiamo che il programma ufficiale fosse di competenza dello staff della Famiglia Reale, com' e scritto anche sul blog del Principe Radu, e non di competenza dell'associazione FRATIA.

Il rinfresco organizzato è stato un buffet svedese, a cui hanno potuto partecipare tutti i presenti, assaggiando i cibi tradizionali rumeni preparati dalle nostre volontarie, che cogliamo l’occasione per ringraziare sentitamente.

 Riteniamo che il signor Radiu, con l'accusa ingiustificabile rivolta alla presidente della nostra associazione, abbia violato le norme deontologiche della professione di giornalista non  prendendo in considerazione il reale svolgimento dei fatti, per altro pubblico, ma limiandosi ad una sua interpretazione.

Siamo profondamente  dispiaciuti che il signor Radiu si sia risentito per il fatto di aver dovuto provedere personalmente al pagamento del caffè a Milano, esattamente come abbiamo fatto tutti noi del resto, tentando di infangare poi il nostro lavoro.

In questo senso ci riserviamo la possibilità di agire legalmente, ma anche mediante una lettera al giornale “gazeta romaneasca”, per esplicitare la nostra convinzione che il giornalismo debba essere uno strumento di informazione obiettiva e senza pregiudizi e assolutamente non debba essere mai asservito a vendette personali.

Per concludere, l'associazione FRATIA riafferma il desiderio di continuare, come è stato sino ad oggi, a lavorare per la comunità rumena senza prendere in considerazione meschini interessi, siano essi politici o economici, non considerandosi in competizione con le altre associazioni e rimanendo sempre aperta al dialogo e alle collaborazioni.

Saremo sempre contenti di ricevere le vostre opinioni e aperti a critiche costruttive purché esse siano sempre obiettive.

 

 

Eugen Vilcu

Ufficio stampa dell'associazione „Fratia”

Fratia - Associazione Sociale Culturale Italo - Românã

Via Reiss Romoli 45 - 10148 Torino
Tel: +39 011 0673108 - 3939169005 - Fax: +39 011 0673107