Buongiorno!
Sono le ore 08:40
di Lunedž 11 Dicembre 2017





Gran Bretagna: nel 2007 arriveranno da Romania e Bulgaria 50mila stranieri

Lo studio
Gran Bretagna: nel 2007 arriveranno da Romania e Bulgaria 50mila stranieri
Previsione dello studio di consulenza economica 'Capital Economics'

LONDRA - E' stimato in 50.000 unità l'afflusso di cittadini romeni e bulgari che si recheranno in Gran Bretagna nel 2007.

La previsione è dello studio di consulenza economica 'Capital Economics', ripresa oggi dal quotidiano inglese The Times.

La ricerca, che mette in dubbio le cifre ufficiali sull'immigrazione in UK, spiega come sia "molto probabile che molti di questi stranieri rimarranno a lavorare nell'economia sommersa".

'Capital Economics' sostiene che il saldo tra immigrati ed emigrati nel 2005 è stato di 400.000 persone, mentre il governo di Londra calcola siano stati 185.000, in calo rispetto ai 223.000 registrati nel 2004. Secondo l'azienda di consulenza della City, considerando gli arrivi dai Paesi dell'allargamento Ue, nel 2005 sono state 780.000 le persone che hanno attraversato la Manica, mentre il governo parla di 524.000 arrivi.

Lo studio afferma quindi che la Gran Bretagna continuerà ad essere una meta attraente per i nuovi arrivati dell'Ue non solo per la sua economia in crescita, ma anche perché "per molti immigrati l'inglese è la seconda lingua preferita". Le 600.000 persone trasferitesi dal centro-est Europa dal 2004 a oggi, sottolinea la ricerca, incoraggeranno altri a seguire la stessa strada, portando ad un aumento della disoccupazione nel corso dei prossimi due anni. Ma nel medio termine il flusso di arrivi andrà scemando: secondo 'Capital Economics' i lavoratori 'nuovi europei', dopo aver raccolto un po' di risparmi, cominceranno a tornare in patria dal 2009 in avanti.

(4 gennaio 2007)


Fratia - Associazione Sociale Culturale Italo - Rom‚n„

Via Reiss Romoli 45 - 10148 Torino
Tel: +39 011 0673108 - 3939169005 - Fax: +39 011 0673107